41622990511_5bc6aeb624_zIl risultato molto positivo della 57a edizione del Salone del Mobile.Milano, sia in termini di affluenza sia di qualità delle relazioni commerciali, conferma la forza attrattiva e la capacità di coinvolgimento e di emozione percepite fin dal primo giorno nei padiglioni della fiera 434.509 presenze, in 6 giorni, provenienti da 188 Paesi, con un incremento del 17% rispetto all’edizione 2016, che proponeva le medesime biennali dedicate alla cucina e al bagno, e del 26% rispetto a quella 2017.
Un’edizione che ha dimostrato, ancora una volta, quanto il Salone del Mobile non sia solo un’attività espositiva, ma sia, soprattutto, la rappresentazione di come la cultura di impresa e la capacità di lavorare in squadra di un settore e del suo tessuto creativo e produttivo possano produrre eccellenza.
Il riconoscimento all’importanza del Salone del Mobile e del settore arredo è arrivato anche dalla presenza di alte autorità governative e istituzionali, che testimoniano quanto il Salone rappresenti uno dei motori dell’economia italiana, grazie al fertile rapporto tra impresa, città e territorio che riesce a creare ogni anno. Un’edizione, la 57a, in cui sono risuonati, più forti che mai, l’entusiasmo e la voglia di tutti gli attori coinvolti di impegnarsi per mantenere la centralità della manifestazione rispetto allo scenario internazionale degli eventi dedicati all’arredo e al design.
1.841 sono stati gli espositori, di cui il 27% da 33 Paesi, suddivisi tra Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, EuroCucina e
Salone Internazionale del Bagno, a cui si sommano i 650 designer under 35 del SaloneSatellite – tre dei quali sono stati insigniti del SaloneSatellite Award.
Successo anche per il progetto “Living Nature. La natura dell’abitare”, sviluppato insieme allo studio internazionale di design e innovazione Carlo Ratti Associati, in scena fino al 25 aprile, in piazza del Duomo, davanti a Palazzo Reale come ideale proseguimento del Salone in città: un laboratorio unico nel suo genere, che combina design, ingegneria e botanica e che ha registrato una media di oltre 2.000 visitatori al giorno. A conclusione della mostra-installazione, il Salone del Mobile.Milano donerà alla
Città di Milano tutto il verde delle quattro stagioni: ventitré specie di alberi ad alto fusto – dalla betulla dell’Himalaya al melo da fiore giapponese all’ontano nero e alla parrozia – fino alle composizioni da orto con piante e flora tipiche.
Due i momenti speciali che hanno segnato il legame con la città di Milano e la strategica collaborazione con il Comune. La Cena di Gala alla Sala delle Cariatidi, con cui si è
aperta la settimana del Salone, e la grande festa a Palazzo Marino, ospiti del Sindaco Giuseppe Sala, voluta dal Presidente Luti per celebrare la conclusione delle giornate di
manifestazione dedicate al business alla presenza di espositori e protagonisti del Salone. Nell’ambito della serata è stato assegnato, a pari merito, il Salone del Mobile.Milano Award – premio dedicato a quanto di meglio il mondo dell’arredo e del design ha presentato in questa edizione – a tre aziende selezionate da una giuria di professionisti: CC-Tapis, Magis e Sanwa. A Maurizio Riva di Riva 1920 è andato il Premio Speciale della Giuria mentre al Sindaco di Milano è stato consegnato il Premio del Presidente per l’attenzione e la collaborazione prestata alla manifestazione.
Appuntamento alla prossima edizione a Milano dal 9 al 14 aprile 2019.

Eurocucina 2018

Share Button

Nessun banner disponibile