candy-logoL’Assemblea dei soci di Candy S.p.A., holding di “Candy Group” ha approvato il bilancio d’esercizio chiuso al 31 dicembre scorso; il bilancio consolidato di Candy Group, chiuso alla medesima data, è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione tenutosi il 9 maggio 2017 e sottoposto alla stessa Assemblea: ricavi consolidati pari a 1,035 miliardi di euro, in crescita del 10% rispetto al 2015. Il successo del Gruppo si registra in termini omogenei in tutti i principali mercati di riferimento e in relazione a tutte le divisioni produttive: l’incremento della quota di mercato detenuta dal Gruppo in Europa è del 20% circa. L’Ebit consolidato si attesta a oltre 48 milioni di euro (+87% vs 2015).
L’Assemblea ha sancito altresì il riassetto intervenuto nella proprietà del capitale della holding, ove i soci Maurizio e Silvano Fumagalli e gli eredi di Eden Fumagalli hanno ceduto, complessivamente, il 40% delle azioni della holding a Beppe e Aldo Fumagalli che, quindi, sono venuti a detenere il 90% del capitale della stessa, in parti eguali tra loro.
Maurizio, Silvano Fumagalli e gli eredi di Eden Fumagalli – Chiara De Vizzi e Giulia Fumagalli – non rivestivano ruoli operativi in azienda: la gestione del Gruppo prosegue pertanto in assoluta continuità. Silvano Fumagalli mantiene la carica di componente del Consiglio di Amministrazione di Candy S.p.A..
Il Gruppo, supportato dagli importanti risultati economici conseguiti nel 2016, continua il perseguimento dell’ambizioso piano di sviluppo presentato nelle scorse settimane, che include anche il recente consolidamento della società inglese Hoover Ltd, distributore per il mercato britannico.
“Il passaggio delle azioni di Candy S.p.A. all’interno delle nostre famiglie avviene in totale continuità rispetto al passato e ci permette di rafforzare la governance di Candy Group in vista delle importanti sfide che ci attendono”, ha affermato il CEO di Candy Group, Beppe Fumagalli. “Il nostro piano industriale 2017-2019, che prevede oltre 100 milioni di Euro di investimenti, ha l’obiettivo di raggiungere nei prossimi cinque anni un fatturato consolidato di 2 miliardi di euro, target per il quale necessitiamo il massimo impegno e un forte committment da parte di tutti, azionisti e strutture aziendali”.

Share Button