Saranno in prevalenza generi alimentari (73,5%), giocattoli (48,7%), capi di abbigliamento (47,1%) e libri (43,5%) le tipologie di regalo più gettonate per questo Natale; in aumento cellulari e smartphone, gioielli e bigiotteria e viaggi. La spesa media pro capite prevista per i regali è di 166 euro (164 nel 2016) ed è in leggero aumento la percentuale di chi ha messo in preventivo una cifra superiore rispetto a quella dello [...]

L’indicatore dei Consumi Confcommercio ha registrato a novembre 2017 un calo dello 0,1% rispetto a ottobre e una diminuzione dello 0,2% su base annua. In termini di media mobile a tre mesi si conferma la tendenza al moderato rallentamento iniziata alla fine dell’estate. Il permanere di una situazione di debolezza della domanda delle famiglie rappresenta un elemento di criticità circa la possibilità di un’accelerazione della ripresa, in un contesto in [...]

A novembre 2017, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività rilevato dall’Istat, diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dello 0,9% rispetto a novembre 2016 (era +1% a ottobre), confermando la stima preliminare. L’ulteriore lieve frenata dell’inflazione si deve per lo più al rallentamento, dal lato dei beni, della crescita dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+3,2% da +3,8% di ottobre) e, dal lato dei servizi, dei [...]

A ottobre 2017 le vendite al dettaglio diminuiscono, rispetto al mese precedente, dell’1% in valore e dell’1,1% in volume. Le vendite di beni alimentari registrano una flessione dello 0,9% in valore e dell’1,5% in volume; anche le vendite di beni non alimentari diminuiscono (-1% in valore e -0,8% in volume). Nella media del trimestre agosto-ottobre 2017, l’indice complessivo delle vendite al dettaglio registra una lieve contrazione rispetto al trimestre precedente [...]

Il Misery Index di Confcommercio di ottobre si è attestato su un valore stimato di 18,8 punti, in aumento di quattro decimi di punto rispetto a settembre. L’andamento del Misery Index dell’ultimo mese è sintesi di un aumento dei prezzi dei beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto, e di una lieve crescita della disoccupazione estesa. L’ampliamento dell’area del disagio sociale si inserisce in un contesto in cui molti indicatori [...]