DCS5020LA1ImageLFront Una soluzione non solo comoda ma, anzi, assolutamente indispensabile. Soprattutto in questo periodo di ferie estive, in cui le abitazioni vengono lasciate incustodite per lunghi periodi di tempo e, appunto per questo, possibile bersaglio di topi d’appartamento.
E proprio onde evitare spiacevoli sorprese al rientro dalle vacanze, è bene dotarsi di un prodotto come D-Link DCS-5020L, videocamera cloud wireless che permette di tenere costantemente sotto controllo gli ambienti della propria casa.
Le caratteristiche di cui è dotata sono davvero all’avanguardia e comprendono un sensore CMOS 1/5” VGA (per le condizioni di scarsa luminosità è presente un sensore 1.0 lux), un LED a infrarossi per la visione notturna fino a 8 metri, motion e sound detection, slot per microSD card e compressione video H.264 (la risoluzione video è pari a 640 x 480 pixel; il formato di registrazione è MPEG, mentre quello fotografico è JPEG). Non solo. Al suo interno, inoltre, possiede anche un Wi-fi extender integrato, capace di aumentare il suo campo d’azione e amplificare il segnale della rete wireless: in pratica, è un po’ come possedere due prodotti in uno.
La nostra prova ha riguardato diversi utilizzi del prodotto, dalla tradizionale videosorveglianza domestica, fino al monitoraggio del sonno di una bimba in età prescolare e delle stato di salute di una donna anziana invalida.
Grazie alla connettività wireless è stato possibile posizionare la telecamera ovunque nella casa, spostandola a proprio piacimento secondo le diverse necessità del momento; operazione agevolata anche dal suo gradevole aspetto (colorazione bianca lucida, con telecamera e inserti neri) che si è integrata facilmente all’interno dell’arredamento della casa. E, grande vantaggio, è stato possibile monitorare in ogni momento i locali dell’appartamento e le diverse situazioni oggetto della nostra sorveglianza da qualunque luogo e in ogni momento, grazie al servizio Mydlink Cloud Services e la relativa applicazione mobile mydlink Lite, che hanno permesso di visualizzare le immagini anche da smartphone (iPhone 5 e Samsung Galaxy SIII) e tablet (iPad), con una definizione più che accettabile e in linea con le nostre esigenze. E, nel caso di non sufficiente visione, è venuto poi in nostro aiuto lo zoom digitale 4X con cui è stato possibile ingrandire particolari del fotogramma o eventuali zone d’ombra.
Addirittura, è possibile impostare di default una specifica zona, in modo da dar vita a un’apposita area di rilevamento configurandola in modo che venga inviata automaticamente un’email ogni qualvolta venga rilevato un movimento all’interno della zona d’interesse.
Assai semplice e veloce si è dimostrata l’intera l’operazione di installazione e settaggio, così come la messa in opera del software per la sorveglianza IP D-ViewCam incluso nella confezione d’acquisto: un software per la gestione di più videocamere (fino a 32 diverse camere) dalle proprietà avanzate, assai simile a quello utilizzato in ambito professionale e, quindi, utilizzabile anche in uffici, studi e piccoli negozi.
Una delle sue maggiori proprietà è difatti quella di adattarsi alla velocità e al tipo di modem router in uso e, quindi, facilmente integrabile all’interno della rete domestica o professionale già esistente. In più, il suo funzionamento è garantito anche senza l’utilizzo del computer.

Share Button

Nessun banner disponibile