dscn6567E’ stato presentato questa mattina – con un’apposita conferenza stampa allì’interno della fiera Tempo di libri – il nuovo volume “L’eccellenza delle torrefazioni italiane” è il primo progetto editoriale legato al mondo del caffè creato da De’Longhi con la collaborazione degli esperti di Slow Food Educazione. Madrina dell’evento il noto volto televisivo Tessa Gelisio.
Il caffè in chicchi è il secondo prodotto più commerciato al mondo, preceduto solamente dal petrolio e gli italiani sono al 9° posto nell’Unione Europea, per consumo di caffè. I torrefattori italiani invece sono al 2° posto al mondo per volumi di caffè in grani torrefatto ed esportato in gran parte nei paesi del nord d’Europa.
E, così come il gesto di bere una tazza di caffè è diventato parte integrante della vita di tutti noi, molte sono le occasioni in cui gli esperti spiegano quali sono i corretti modi per degustare un espresso, quali sono i bar consigliati o quali le più esclusive miscele da acquistare. Non ci si è mai spinti, però, nell’individuare quali sono i migliori modi per trasformare il caffè e i luoghi dove poterlo acquistare.
Da questa esigenza è nato il progetto De’Longhi “L’Eccellenza delle torrefazioni italiane”: una guida digitale che racchiude 25 delle più prestigiose torrefazioni italiane selezionate da Gabriella Baiguera, autrice,  esperta di caffè e formatrice Master of Food Caffè di Slow Food.
“Questo progetto è per noi molto importante – ha sottolineato Vladimiro Carminati, De’Longhi Country Director Italy – perché ci permette di avvicinarci al mondo del caffè da una prospettiva differente. Siamo l’azienda leader al Mondo nella produzione di macchine da caffè ad uso domestico e con questa iniziativa abbiamo voluto fornire all’appassionato di caffè uno strumento che possa indirizzarlo nella scelta delle migliori torrefazioni italiane perché – prosegue Carminati – strumenti d’eccellenza come le nostre superautomatiche possono anche essere ancor più valorizzate con la scelta di miscele di caffè di ottima qualità”.
La guida, consultabile on line e scaricabile gratuitamente dal sito www.torrefazionidelonghi.it, ha l’obiettivo di orientare i cultori del caffè e i semplici appassionati, non solo nella scelta di caffè tra i migliori disponibili in Italia, ma anche nel suggerire i luoghi dove poter trovare le lavorazioni più artigianali, esclusive o storiche.
“Abbiamo scelto di supportare De’Longhi per questo progetto perché l’abbiamo reputato fin da subito un prodotto editoriale innovativo e di altissimo livello. Il viaggio di Slow Food nel mondo del caffè è iniziato quasi 20 anni fa in Guatemala – racconta Piero Sardo, Presidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus. Da allora molti sono stati i progetti di tutela di caffè unici portati avanti in tutto il mondo. In questo viaggio – prosegue Sardo –Slow Food non ha però mai perso di vista l’importanza e il valore dei torrefattori. Sono infatti loro che, incontrando i produttori nelle piantagioni, con la loro esperienza e cultura li indirizzano verso il miglioramento dei caffe e verso la creazione delle miscele più adatte alle esigenze italiane”
Le torrefazioni presenti nella guida sono il risultato di una difficile e complicata selezione realizzata da Gabriella Baiguera in circa tre mesi di lavoro.
“Dopo aver effettuato una prima mappatura delle più importanti torrefazioni italiane – spiega Gabriella Baiguera, esperta di caffè – ho selezionato le migliori 25, la maggior parte aderenti a circuiti qualificanti come Presìdi Slow Food, CSC Caffè Speciali Certificati, SCAE Speciality Coffee Association of Europe, Grand Gourmet. A questo punto – prosegue Baiguera – le ho interpellate tutte per valutare che rispettassero i requisiti necessari come ad esempio i forni tradizionali a tamburo o moderni a convezione d’aria di dimensioni contenute, e abili nel cuocere caffè a diversi gradi per soddisfare il consumatore del nord, centro e sud d’Italia. Per le torrefazioni che hanno superato la prima selezione ho poi organizzato un panel di degustazione delle loro miscele top o delle migliori origini per valutarne la qualità e gli aspetti organolettici.”
Il risultato di questa intensa attività è stata la prima guida alle torrefazioni italiane che vengono qui presentate con la loro storia, i metodi di lavorazione del caffè, l’origine o la miscela “top” proposta – con un grafico risultato della degustazione – le caratteristiche della stessa e i suggerimenti per una corretta preparazione e consumo.

"L'eccellenza delle torrefazioni italiane"

Share Button