Print Friendly, PDF & Email

ericssonLa nuova edizione del Mobility Report di Ericsson prevede che nel 2022 ci saranno 2,6 miliardi di nuovi abbonati alla banda larga mobile, ossia oltre un milione di utenti al giorno. Nel 2018 la tecnologia di accesso dominante sarà l’LTE, la tecnologia mobile con la crescita più rapida della storia. Il traffico totale sulle reti mobili è cresciuto del 70% tra la fine del primo trimestre del 2016 e la fine del primo trimestre del 2017.
Ericsson prevede una crescita rapida e continua della connettività mobile, con il traffico dati mobile globale che, entro il 2022, aumenterà di otto volte rispetto a quello attuale.
Questa mole di traffico è equivalente all’intera popolazione spagnola che usufruisce dello streaming video in HD, 24 ore al giorno per un mese; un singolo abbonato che utilizza lo streaming video in HD, continuamente per 3,55 milioni di anni; 31 miliardi di ore di streaming video in HD ininterrotto.
Nei prossimi sei anni si aggiungeranno circa 2,6 miliardi di nuovi abbonati alle reti a banda larga mobile – sufficienti per riempire venti volte al giorno uno stadio del campionato europeo di calcio. Lo stesso numero di persone che lo scorso capodanno sono andate a Times Square a New York per festeggiare il 2017.
L’ultima serie di dati statistici relativi alla crescita degli abbonati e del traffico dati sulle reti mobili è presentata nell’edizione di giugno del Mobility Report di Ericsson, che mostra il più grande incremento anno su anno a livello globale del traffico dati da dispositivo mobile dal 2013, guidato da una massiccia crescita in India, e sottolinea il bisogno fondamentale di dati.
L’uso degli smartphone e l’accesso facilitato ai servizi Internet mobili influenzano la maggior parte dei numeri relativi al traffico. Ericsson analizza il “traffico di dati mobili da smartphone”, all’interno del “traffico dati mobile” per illustrare più chiaramente questo trend. Entro la fine del 2022, il traffico dati mobile totale da smartphone crescerà di nove volte, raggiungendo i 66 ExaBytes al mese.
Riguardo i trend del settore, il Mobility Report include capitoli sull’Internet per tutti, la copertura dell’IoT massivo in contesti urbani e il controllo da remoto dei veicoli con il 5G.
Nel 2018, l’LTE supererà il GSM quale tecnologia di accesso più diffusa per numero di abbonamenti. La velocità con cui questa tecnologia è stata diffusa sul mercato e adottata non ha precedenti. All’LTE sono bastati solo cinque anni per arrivare a coprire 2,5 miliardi di persone, rispetto agli otto anni del WCDMA/HSPA o 3G. Solo nel primo trimestre di quest’anno si contano 250 milioni di nuovi abbonamenti LTE.
Mentre la diffusione dell’LTE è guidata dalla domanda di una migliore user experience e di reti più veloci, lo sviluppo del 5G sarà guidato dalla necessità di migliorare le funzionalità della banda larga mobile, così come da nuove soluzioni industriali che garantiscano efficienza e automazione. Il 5G sarà una rete per supportare molteplici casi d’uso. Sono attesi più di mezzo miliardo di abbonamenti al 5G entro il 2022, senza includere le connessioni legate all’IoT, e si prevede che il 5G coprirà circa il 15% della popolazione mondiale.

Share Button