Una nuova sfida. Ma da affrontare con un’arma davvero d’eccezione: il brand Electrolux. Se è vero infatti che la multinazionale svedese sta compiendo ora i primi passi nel mercato italiano della climatizzazione, confrontandosi con competitor radicati ormai da anni in questo particolare settore, è altrettanto vero che il know-how e la qualità dei suoi prodotti può davvero favorire – e perché no, accelerare – questa sorta di start-up.
“A livello mondiale il Gruppo Electrolux commercializza da molti anni prodotti di climatizzazione, ma non era mai approdata in modo strutturato sul mercato italiano”, spiega Pier Andrea Parigi, Business Development Home Comfort di Electrolux Italia. “In Italia siamo entrati quest’anno nel mercato, grazie alla creazione di un’apposita business unit, chiamata Home Comfort, approcciando fin da subito il canale electrical retail. Siamo ancora in una fase iniziale, ma negli ultimi mesi abbiamo iniziato a entrare in alcune realtà distributive italiane e a stringere accordi con clienti che ci conoscono già da tempo per i nostri prodotti del grande e piccolo elettrodomestico. Il prossimo passo sarà, per il 2014, quello di approcciare anche il canale professional degli installatori elettrici e del settore idro-termo-sanitario”.
La nuova business unit Home Comfort, nata agli inizi di quest’anno, è deputata quindi a traghettare l’ingresso dell’azienda svedese nel settore della climatizzazione italiana e di imporre il noto marchio di elettrodomestici anche come brand di riferimento nel campo del clima. “Entrare in un nuovo mercato presidiato da brand storici non è certo semplice e immediato – continua Parigi – ma procedere passo dopo passo attraverso la qualità dei nostri prodotti, l’ampia offerta di gamma e la volontà di essere vicini all’utente finale e ai nostri clienti che ad esso si dedicano ogni giorno. Ciò ci rende ottimisti e fiduciosi”.

La nuova gamma per la climatizzazione AirComfort di Electrolux è basata su tutti quei criteri di qualità e affidabilità a cui ci ha abituato da sempre l’azienda svedese nei suoi apparecchi elettrodomestici.
La gamma è suddivisa fondamentalmente in due grandi famiglie di prodotto a cui si affiancano altre due linee: tutti gli split sono con tecnologia Inverter e si va dai climatizzatori monosplit della gamma EcoHeat ai climatizzatori monospilt della gamma EcoCool, fino ad arrivare alla collezione ComfortCool monosplit e dualsplit , e ai climatizzatori portatili CompactCool, alcuni dotati anche di pompa di calore.
Della gamma EcoHeat fanno parte due distinti modelli, rispettivamente da 9.000 e 12.000 BTU/h, entrambi dotati di sistema “Winter Kit”, un sistema antigelo che garantisce il funzionamento ottimale anche a temperature esterne molto basse, fino a -20° C, sempre con consumi minimi. Per quanto riguarda la loro capacità raffreddante, invece, è assicurata fino a temperature di +48° C. Entrambi sono in classe A++, sia in modalità raffreddamento che in modalità riscaldamento.
La gamma EcoCool si differenzia invece da quella precedente per la capacità di garantire il funzionamento fino a temperature esterne di -15° C, e si declina in tre differenti modelli: uno da 9.000 BTU/h, uno da 12.000 BTU/h e uno da 18.000 BTU/h. Anch’essi raffreddano con temperature esterne fino a +48° C e vengono classificati in classe A++ in modalità raffreddamento, e in classe A+ in modalità riscaldamento, con eccellenti livelli di Seer e di Scop.
Si arriva così alla gamma ComfortCool, considerata per certi versi la gamma “centrale” di tutta l’offerta. Si tratta di una linea di condizionatori composta da 3 modelli, tutti in classe A+ in raffreddamento e classe A in modalità riscaldamento (di cui uno da 9.000 BTU/h, uno da 12.000 BTU/h, uno da 18.000 BTU/h ) e di un modello da 22.000 BTU/h in classe A A. Presentano una linea estetica differente dalle due precedenti famiglie e lavorano fino a temperature esterne di +43° C in raffreddamento e fino a -7° C in riscaldamento. Si aggiungono poi due modelli dualsplit, rappresentati da un 9.000 + 9.000 BTU/h, e da un 12.000 + 12.000 BTU/h.
Oltre agli split, è disponibile anche una gamma dei climatizzatori portatili, denominata CompactCool, dall’estetica raffinata e dalle dimensioni ergonomiche e antingombro composta da tre differenti modelli, di cui uno da 9.000 BTU/h solo raffreddamento e due modelli, rispettivamente da 9.000 e 12.000 BTU/h, dotati di pompa di calore per riscaldare in classe A+. I modelli portatili sono tutti dotati di funzione sleep, di timer on/off 24 h, di filtro antipolvere e di una copertura in tessuto per riporli in modo sicuro durante i periodi di inattività. “Abbiamo poi disponibili a richiesta anche due ulteriori modelli di climatizzatori portatili in classe A+ – sottolinea Pier Andrea Parigi – entrambi da 9.000 BTU/h, di cui uno dotato di pompa di calore in classe A++ in riscaldamento”.

A fianco dei climatizzatori, compaiono poi anche i due modelli di deumidificatori della linea EcoDry, da 15 e 25 litri, con maniglia a scomparsa e ruote piroettanti per poterli spostare agilmente e dotati di una tanica contenitiva da ben 5,6 litri, con la possibilità di scaricare comodamente l’acqua anche attraverso l’apposito tubo.
Le dotazioni tecniche dei climatizzatori split sono davvero all’avanguardia e comprendono la presenza di un complesso sistema di filtraggio, composto da particolari filtri, come il filtro Bio-Hepa, con materiale depurante per un eccellente livello di sterilizzazione in grado di rendere inattivi batteri, funghi e microbi; il filtro Cold Plasma che attraverso lo ionizzatore è in grado di neutralizzare il 95% delle micro particelle di polvere, fumo e polline; il filtro a carboni attivi, capace di eliminare tutti gli odori presenti nei locali adiacenti e ideale per tutti gli ambienti in cui fumo, vapore e gas comprometterebbero il comfort e la salute; il filtro elettrostatico antipolvere che con un generatore di campo elettrostatico riesce a catturare anche le particelle di polvere più sottili presenti nell’aria. A questi si aggiungono poi altre dotazioni degne di nota come l’autopulizia che, asciugando gli eventuali residui di acqua catturati nell’aria, protegge il climatizzatore da muffe e batteri; l’autodiagnosi che, in caso di guasti, visualizza sul display dell’apparecchiatura un codice relativo a una particolare anomalia di funzionamento, al fine di rendere più veloce e semplice l’intervento del tecnico. In più, grazie alla funzione “Follow-me” è possibile ottenere il clima desiderato nell’esatta posizione in cui viene posizionato il telecomando: un sensore integrato proprio nel telecomando, infatti, rileva la temperatura circostante, permettendo di regolare automaticamente il livello di raffreddamento o di riscaldamento ottimale. E non è tutto. Per raffreddare o riscaldare più velocemente l’ambiente, è presente la funzione “Turbo” che aumenta la velocità di rotazione del compressore per 20 minuti per poi tornare all’impostazione precedente. La funzione “Sleep”, invece, regola in modo automatico la temperatura dell’ambiente durante le ore notturne al fine di assicurare il massimo benessere durante il sonno. La funzione “8 gradi” permette di mantenere automaticamente un livello di temperatura idoneo a preservare l’abitazione da eventuali danni da freddo umido o muffe ideale soprattutto nei periodi in cui la casa rimane disabitata. Per il controllo da remoto, poi, è disponibile un’apposita applicazione opzionale per smartphone (disponibile sia per sistemi Android che iOS), che consente di accendere, regolare e spegnere il climatizzatore all’ora desiderata, direttamente tramite la linea telefonica cellulare GSM.
Anche sul piano della rumorosità, inoltre, i nuovi climatizzatori Electrolux si dimostrano all’altezza della situazione, presentando livelli di silenziosità che partono da 22 dB in pressione sonora, pari a 34 dB(A) in potenza sonora.
Per quanto riguarda il design, infine, tutta la gamma è caratterizzata da linee moderne, sobrie e leggere ed è realizzata in una gradevole ed elegante tonalità di bianco adatta a qualsiasi ambiente. Nelle gamme EcoHeat ed EcoCool, in più, è anche presente un display retroilluminato con LED bianchi che risulta discreto e raffinato e che, all’occorrenza può essere nascosto agli occhi dell’utilizzatore .
“Tutti i centri assistenza Electrolux sono preparati per offrire massimo supporto ai nostri clienti, anche in fase di installazione”, precisa Parigi. “In tutti i casi in cui l’installazione viene fatta dai nostri centri assistenza, offriamo ben 5 anni di garanzia gratuita sul prodotto”.
Anche se c’è da sottolineare il fatto che, proprio questi apparecchi, presentano una manutenzione veramente minima, essendo dotati di un sistema autopulente che asciuga gli eventuali residui di acqua generati dalla condensa d’aria anche in modalità off e che il compressore “Twin Rotary” presente all’interno della pompa di calore è in grado di garantire lunga durata e affidabilità nel tempo. Un indicatore di bassa pressione, inoltre, permette di rilevare tempestivamente eventuali perdite di gas spegnendo automaticamente l’unità evitando che il gas continui a fuoriuscire, e inviando nel frattempo il codice di errore alla centralina elettronica.

Share Button

Nessun banner disponibile