É proprio il caso di dire che “non ci sono paragoni”. La resa visiva e coinvolgente offerta da un videoproiettore non teme davvero il confronto, anche se paragonata a un televisore di ultimissima generazione.
Grazie a un proiettore, l’effetto home cinema è difatti praticamente assicurato, indipendentemente dal modello e dalle funzionalità del proiettore stesso. In particolar modo, però, se il prodotto in questione è uno dei device di più moderna concezione, come quello provato nella sala riunioni della nostra redazione.
Si tratta del modello EH-TW5200 di Epson, un videoproiettore Full HD 1.080p basato su tecnologia 3LCD, con grafica sia 2D che 3D, dotato di una resa luminosa di bianco e colore di 2.000 lumen e di un rapporto di contrasto di 15.000:1.
La nostra prova si è basata su un utilizzo basico del prodotto, impiegandolo come schermo televisivo e come monitor di un normale Pc: per quanto riguarda i contenuti televisivi, abbiamo potuto apprezzarne soprattutto la resa cromatica e la fluidità delle immagini in movimento, del tutto prive di alcun tipo di ritardo, visualizzando una partita dell’ultima Coppa del Mondo di calcio e normali trasmissioni televisive, tra cui programmi d’intrattenimento, spezzoni di film e cartoni animati. Abbiamo poi voluto testarne la resa anche con film di particolare impatto scenico, su supporto Dvd e Blu-ray, come i più recenti lungometraggi firmati Marvel e i classici rimasterizzati di casa Disney.
Per quanto riguarda invece il collegamento con il Pc, abbiamo avuto la possibilità di testarne l’utilizzo con presentazioni e con contenuti presi dalla rete Internet, soprattutto con filmati musicali presi da YouTube.
Inutile dire che il risultato è stato più che soddisfacente, ottenendo un effetto “cinema in casa” davvero all’altezza di ogni situazione, anche quelle più severe ed esigenti. Anche sotto il profilo dell’audio (grazie a un altoparlante stereo integrato di 2 Watt di potenza), il proiettore si è rivelato all’altezza della situazione, seppur non particolarmente avvolgente e ricco di effetti. Per una migliore resa sonora, difatti, è sempre preferibile il collegamento a un impianto audio amplificato. Una delle caratteristiche che più ci ha colpito è stata sicuramente la pienezza e la vivacità dei colori, anche in pieno giorno in presenza di una forte luce solare.
Peccato sicuramente non averlo potuto testare con un videogioco di ultima generazione o in modalità 3D (grazie all’impiego di appositi occhiali attivi a radio frequenza): impieghi particolarmente indicati dal costruttore, considerata la natura e la dotazione dell’apparecchio stesso. Grazie al supporto della tecnologia MHL, abbiamo però potuto saggiare le possibilità di collegamento diretto a prodotti mobile, come a smartphone e tablet, sia iOS che Android.
Molto semplici si sono rivelati la gestione e il settaggio delle principali funzionalità, grazie a un menu particolarmente intuitivo e, grazie al suo peso e al suo ingombro contenuti (297 x 247 x 105 mm per 2,8 kg di peso), anche gli spostamenti e il giusto posizionamento dell’apparecchio si sono rivelati di semplice esecuzione. Anche la distanza di proiezione si è rivelata particolarmente ridotta, dell’ordine di un paio di metri circa, così come la gestione del dispositivo, grazie anche al pratico telecomando incluso nella confezione.
Davvero ricca, infine, la connettività, con la presenza di tutte le porte e slot attualmente richieste e più che accettabile il livello di rumorosità, per certi versi davvero impercettibile.

NESSUN ARTICOLO CORRELATO DISPONIBILE

Share Button

Nessun banner disponibile