FUJIFILM annuncia la seconda fotocamera digitale mirrorless medio formato, FUJIFILM GFX 50R che vanta un sensore medio formato da 51,4 Mpixel in un corpo che, compatto e leggero, ricorda le rinomate fotocamere a pellicola medio formato, da sempre considerate la scelta migliore nella fotografia documentaristica e di street
GFX 50R incarna la filosofia del sistema medio formato mirrorless GFX di Fujifilm che punta a offrire corpi compatti e leggeri uniti a elevate prestazioni. Il formato FUJIFILM G annovera un sensore di immagine dalle dimensioni circa 1,7 volte superiori rispetto al sensore di immagine 35mm full frame.
Questo nuovo modello espande le potenzialità del sistema GFX e rende il medio formato ancora più accessibile. GFX 50R offre appunto una qualità d’immagine impareggiabile combinando la risoluzione straordinaria di 51.4 Mpixel con toni unici, riproduzione del colore superiore e obiettivi ad alte prestazioni. Inoltre, restituisce immagini che riproducono fedelmente la trama del soggetto, la sensazione tridimensionale e persino l’atmosfera di ogni scena. Il robusto corpo in lega di magnesio è sigillato in 64 punti per garantire resistenza a polvere e agenti atmosferici e la capacità di essere utilizzata a temperature fino a -10° C. Un aspetto, questo, molto richiesto dai fotografi.
FUJIFILM ha progettato GFX 50R sui feedback ricevuti da fotografi professionisti e appassionati sul primo modello del sistema medio formato, GFX 50S. Sin dal suo lancio, avvenuto nel gennaio 2017, GFX 50S ha ricevuto molti elogi, tuttavia, molti fotografi di matrimonio, ritratto e street hanno manifestato il bisogno di avere una fotocamera ancora più compatta e leggera, sulla linea della tradizionale gamma medio formato Fujifilm a pellicola, i cui modelli più celebri furono GA645 e GF670, attualmente fuori produzione.
In base a questi feedback, GFX 50R si presenta oggi con un peso di circa 145g in meno e un corpo 25mm più sottile del modello precedente, per rispondere alle richieste dei professionisti ma anche degli appassionati più esigenti.
GFX 50R si presenta con un corpo leggero, pari a circa 775g e molto compatto, ha uno spessore di soli 66,4 mm, quindi 25mm più sottile di GFX 50S.
Il design in stile telemetro consente di osservare direttamente il soggetto della foto, mentre con l’altro occhio si guarda attraverso il mirino. Questo permette di controllare e percepire la reale atmosfera della scena intorno al soggetto mostrato nell’EVF.
GFX 50R è equipaggiata con un mirino elettronico di tipo “organic EL” da 0,77x e 3,69M di pixel. Ciò consente una messa a fuoco accurata nonostante le grandi dimensioni del sensore medio formato, che ha una profondità di campo inferiore a quella di un sensore full frame da 35mm quando si riprende a parità di angolo di campo inquadrato.
Il sensore medio formato “G Format” ha una migliore capacità di ricezione della luce per pixel rispetto a un sensore full frame da 35mm, a parità di risoluzione. Inoltre, le micro lenti sono state progettate per ottimizzare l’acquisizione della luce e di risoluzione dell’immagine, così come la gestione del flusso dati dai fotodiodi è stata personalizzata per ottenere un livello superiore di qualità dell’immagine, superando quello delle fotocamere esistenti che utilizzano un sensore della stessa dimensione. Di conseguenza, GFX 50R offre immagini che riproducono fedelmente la trama del soggetto, la sensazione tridimensionale e persino l’atmosfera di ogni scena.
GFX 50R è dotata del motore di elaborazione d’immagine X-Processor Pro. La fotocamera supporta le rinomate modalità di Simulazione Pellicola di FUJIFILM per selezionare le classiche tonalità delle pellicole fotografiche come Velvia, PROVIA e ACROS, utilizzate per molti anni, nelle fotocamere a pellicola di medio formato, da fotografi professionisti e appassionati.GFX 50R è dotata di Joystick di Messa a Fuoco per una regolazione rapida del punto di messa a fuoco. L’eliminazione dei pulsanti di selezione concede uno spazio aggiuntivo per impugnare meglio la fotocamera. Il pannello superiore mette in mostra due ghiere, una per la velocità dell’otturatore e l’altra per la compensazione dell’esposizione. Le ghiere in alluminio fresato, con la loro giusta resistenza di azionamento a “click”, trasmettono un senso di qualità e un’ergonomia incredibile.
Il robusto corpo in lega di magnesio è sigillato in 64 punti per garantire resistenza a polvere e agenti atmosferici e la capacità di operare a temperature fino a -10 °C. Un aspetto, questo, molto richiesto dai fotografi.Il sistema mirrorless medio formato GFX offre attualmente una gamma di sette obiettivi FUJINON GF che coprono lunghezze focali da 23mm a 250mm. Tutti gli obiettivi GF hanno un potere risolvente fino a 100 Mpixel, il che significa che non temono le novità tecnologiche del futuro. Sono anche resistenti alla polvere e agli agenti atmosferici e progettati per funzionare a temperature fino a -10 °C, in modo da resistere alle condizioni più difficili ed essere lo strumento ideale anche dei fotografi professionisti.
Le riprese “tethered” sono parte essenziale nel flusso di lavoro di un fotografo professionista. Il sistema GFX supporta il software di tethering “HS-V5 for Windows” e “Tether Shooting Plug-in PRO for Adobe Photoshop”. Inoltre, verrà anche rilasciato “Capture One Pro”, allargando così le opzioni per le sessioni in studio di fotografia commerciale e di moda. Questo consentirà al fotografo professionista di incorporare il sistema GFX nel proprio flusso di lavoro abituale. Questo è il primo modello nel sistema GFX a supportare la tecnologia Bluetooth di tipo “low energy”. Le immagini catturate possono essere trasferite facilmente e con rapidità su smartphone e tablet tramite l’app FUJIFILM Camera Remote.

Share Button

Nessun banner disponibile