Print Friendly, PDF & Email

FUJIFILM X-T3 segna un importante momento di sviluppo per la Serie X, un’evoluzione di quarta generazione grazie al nuovo sensore X CMOS 4 retroilluminato da 26 Mpixel e il processore di elaborazione delle immagini X-Processor 4. Inoltre, FUJIFILM X-T3 è la prima fotocamera mirrorless APS-C al mondo in grado di registrare in 4K/60P a 10 bit per soddisfare le esigenze dei filmmaker professionisti.
FUJIFILM X-T3 è l’ultimo modello della Serie X, la gamma di fotocamere digitali mirrorless rinomata per la sua esclusiva tecnologia di riproduzione del colore, in grado di offrire un’eccezionale qualità dell’immagine, sia nelle foto che nei video. Le caratteristiche implementate in questo modello portano la Serie X a un livello superiore sia nella fotografia che nella ripresa video. X-T3 si presenta come la fotocamera ideale in qualsiasi settore fotografico, in particolare per quello sportivo, ed è anche uno strumento potente e versatile nelle mani del videomaker e filmmaker. Questi ultimi troveranno in un sistema compatto e accessibile nel prezzo le massime performance di tutte quelle caratteristiche che consentono di realizzare un prodotto video professionale. Inoltre, abbinata alle ottiche MKX, riconosciute per la loro straordinaria qualità, X-T3 permette di raggiungere risultati di livello cinematografico.
La Serie X nacque nel 2011 con il modello X100. X-Pro1, lanciato nel 2012, fu la prima mirrorless che incorporava il sensore CMOS X-Trans e il motore di elaborazione delle immagini EXR Professor Pro compatibile con il sensore e che utilizzava un esclusivo array di filtri a colori basato sull’estesa esperienza fotografica di FUJIFILM, in grado di ottenere eccezionali prestazioni nella risoluzione delle immagini e nel controllo dei falsi colori. Per sette anni la Serie X ha continuato a evolversi e oggi FUJIFILM X-T3 inaugura la sua quarta generazione.
X-Trans CMOS 4 è un sensore APS-C retroilluminato e rispetto ai modelli attuali*3 presenta oltre 4 volte il numero di pixel di rilevamento di fase distribuiti su tutta la superficie. Vanta un elevato rapporto S/N e la più bassa sensibilità nativa pari a ISO160, nonostante la sua risoluzione di 26 Mpixel. Anche il limite di messa a fuoco automatica in condizione di luce scarsa è stato esteso a -3 EV, consentendo una messa a fuoco più precisa.
X Processor 4 ha 4 CPU per raggiungere una velocità di elaborazione dell’immagine di circa 3 volte superiore a quella dei modelli attuali. Il processore è il primo al mondo a fornire output 4K/60P a 10 bit in una fotocamera mirrorless dotata di un sensore di dimensioni APS-C o superiore, rispondendo alle esigenze dei filmmaker professionisti. È inoltre in grado di gestire in modo istantaneo attività complesse di elaborazione delle immagini come l’esclusiva funzione “Color Chrome Effect” e “Monochrome Adjustment” di FUJIFILM, ottenendo il tono Warm Black/Cool Black in digitale.
X-T3 sfrutta appieno la capacità di questi dispositivi di quarta generazione fornendo un significativo miglioramento delle prestazioni.
Il livello di rumore viene mantenuto basso, nonostante la più alta risoluzione raggiunta dal nuovo sensore APS-C. La velocità di elaborazione 1,5 volte superiore rispetto ai modelli attuali per offrire un AF più veloce e più preciso e prestazioni sostanzialmente migliorate nella messa a fuoco AF di rilevamento volto/occhi grazie ai 2,16 milioni di pixel di rilevamento di fase disposti su tutto il fotogramma.
Il miglioramento significativo delle prestazioni di tracciamento del soggetto in rapido movimento dà la possibilità di scatti continui senza blackout fino a 30 fps mentre si utilizza il mirino elettronico a 60 fps per controllare il soggetto.
Supporta la registrazione simultanea su scheda SD interna a 4K/60P 4:2:0 10bit e su uscita HDMI 4:2:2 a 10bit 4K/60P. Inoltre, è disponibile la modalità di simulazione pellicola “ETERNA”, specifica per le riprese video, già implementata nella X-H1, e l’utile funzione Zebra che evidenzia le zone sovraesposte durante la ripresa.
X-T3 presenta il sensore APS-C della Serie X di quarta generazione, X-Trans CMOS 4 da 26.1 Mpixel, senza filtro passa-basso. Utilizza l’esclusivo array di filtri colore utilizzato nei sensori CMOS X-Trans per controllare il moiré e i falsi colori e adotta la prima struttura retroilluminata della serie per migliorare la risoluzione dell’immagine senza compromettere il rapporto S/N. Inoltre, la sensibilità di 160 ISO, precedentemente disponibile solo come ISO esteso, ora fa parte del normale intervallo ISO. È molto utile in condizioni di luce diurna all’aperto o quando si cerca di ottenere il bokeh con un obiettivo molto luminoso.
X-T3 utilizza il nuovo processore di elaborazione delle immagini X-Processor 4 che ha permesso l’aggiunta della nuova funzione “Regolazione Monocromatica” alle modalità di simulazione pellicola FUJIFILM. Il nero caldo e nero freddo, convenzionalmente ottenuto con una scelta di carte fotografiche e sviluppatori specifici, è stato fedelmente riprodotto digitalmente per ampliare l’ambito delle espressioni monocromatiche. Questa funzione è disponibile nella modalità standard “Monochrome” e nella modalità “ACROS”, che fornisce mezzitoni morbidi, neri profondi e bellissime trame.
L’effetto “Color Chrome”, precedentemente presente solo nella fotocamera digitale mirrorless a medio formato FUJIFILM GFX50S, è ora disponibile per la prima volta nella Serie X con il modello X-T3. L’effetto produce colori e gradazioni più profonde in soggetti con colori molto saturi, come i fiori dai colori vivaci con le ombre, un soggetto fotografico notoriamente difficile da riprodurre. L’elevata potenza di elaborazione del nuovo X-Processor 4, consente di applicare questo effetto anche negli scatti continui oltre che nello scatto singolo.
X-Trans CMOS 4 offre 2,16 milioni di pixel a rilevamento di fase, oltre 4 volte rispetto ai modelli attuali*3, aumentando l’area AF di rilevamento di fase e coprendo l’intero fotogramma.
L’AF a rilevamento di fase, rapido e preciso, può essere utilizzato anche su un soggetto posizionato lontano dal centro del fotogramma. Il limite di autofocus con rilevamento di fase in condizioni di scarsa illuminazione è stato inoltre esteso di circa 2 stop da -1EV a -3EV, rendendo possibile mettere a fuoco con precisione in condizioni di scarsa illuminazione, come in una scena a lume di candela o notturna. Inoltre, l’elevata velocità di elaborazione e l’algoritmo di rilevamento di fase migliorato di X-Processor 4 consentono di effettuare la messa a fuoco e la misurazione della luce 1,5 volte più frequentemente rispetto ai modelli attuali per consentire una messa a fuoco automatica accurata anche negli scatti sportivi con soggetti in movimento rapido e irregolare su tutto il fotogramma.
Le prestazioni di AF con rilevamento del volto in movimento sono state migliorate rispetto ai modelli attuali*3. L’AF con rilevamento occhi supporta la modalità AF-C, mantenendo un accurato tracking della messa a fuoco anche nella fotografia di ritratto con soggetto in movimento o ripreso lateralmente. L’AF per il rilevamento di volti e occhi è disponibile anche durante la registrazione di filmati per ottenere riprese molto fluide.
Inoltre, anche nella modalità MF è stata introdotta una miglioria: oltre alla funzione “Immagine spezzata”, è stata aggiunta la modalità “Microprisma” per una più efficace messa a fuoco manuale.
X-T3 è dotato di un EVF ad alta risoluzione da 3,69 milioni di pixel con un elevato rapporto di ingrandimento di 0,75x. Il ritardo di visualizzazione di soli 0,005 secondi e la frequenza di aggiornamento di ca.100 fps assicurano una visualizzazione uniforme dei movimenti, consentendo di identificare con precisione i movimenti del soggetto e le posizioni di messa a fuoco. A differenza dei modelli attuali, lo scatto continuo di 11 fps con l’otturatore meccanico non richiede più l’impugnatura verticale opzionale, consentendo di scattare rapidamente in modo continuo mantenendo il peso della fotocamera basso.
La nuova modalità di “Sport Finder Mode” consente di catturare facilmente un soggetto in movimento. La modalità mostra un’area di circa 16.6M nel display LCD e nel mirino, contrassegnandola con una cornice, e cattura solo la porzione di immagine al suo interno. Ciò è particolarmente utile per la fotografia sportiva e la fotografia naturalistica, in quanto è possibile verificare i movimenti di un soggetto appena fuori dal fotogramma di ripresa e sfruttare un tempo di blackout più breve del solito.
L’aumento della velocità di lettura dal sensore e la capacità di elaborazione ad alta velocità hanno permesso di godere del tracking AF/AE, anche in modalità di scatto continuo senza blackout fino a 30 fps nella modalità 16.6M, mentre si utilizza il mirino elettronico per controllare il soggetto. La distorsione rolling shutter, un problema tipico degli otturatori elettronici, è stata dimezzata rispetto ai modelli attuali*3.
Per non perdere mai lo scatto perfetto, X-T3 dispone della nuova funzione “Pre-Scatto”, in cui la fotocamera inizia a scattare non appena il pulsante di scatto viene premuto a metà. In questo modo sarà impossibile perdere un’opportunità fotografica importante, come poteva verificarsi in precedenza a causa dal ritardo temporale tra il momento in cui il pulsante di scatto è completamente premuto e il momento in cui una foto viene effettivamente scattata.
Questa è la prima fotocamera digitale mirrorless APS-C in grado di registrare su scheda SD interna in 4K/60P 4:2:0 10bit. È anche la prima fotocamera digitale mirrorless al mondo con APS-C o sensore più grande in grado di produrre 4K/60P 4:2:2 uscita HDMI a 10 bit. I formati video supportati includono H.264/MPEG-4 AVC ampiamente utilizzato e H.265/HEVC per una maggiore compressione dei dati. Ciò consente l’uso di un elevato bitrate fino a 200 Mbps nella registrazione di 4K/60P 4:2:0 10 bit, nonché la registrazione simultanea su uscita HDMI. Le opzioni di compressione video disponibili sono ALL-Intra e Long GOP. Quando si utilizza ALL-Intra, il video viene registrato a 400 Mbps.
La velocità di lettura del sensore è circa il 50% più veloce rispetto ai modelli attuali, questo consente una lettura veloce di 17 msec del video 4K/60P. La distorsione da rolling shutter è stata ridotta per una riproduzione fluida di un soggetto in rapido movimento. Il supporto della fotocamera per la profondità del colore a 10 bit aumenta la quantità di informazioni colore di 64 volte rispetto a 8 bit. Questo è combinato con una gamma dinamica del 400% per l’acquisizione di soggetti ricchi di gradazione, come ad esempio un paesaggio al tramonto.
L’introduzione di un nuovo processo di riduzione del rumore e la nuova funzione “4K interframe noise reduction” hanno ridotto il rumore dell’equivalente di circa 2 stops. Il nuovo processo NR ha un livello avanzato di accuratezza di identificazione del rumore che permette elevate prestazioni di riduzione del rumore. La funzione NR interframe 4K utilizza dati differenziali tra fotogrammi adiacenti per ridurre il rumore. Inoltre, la sensibilità minima per la ripresa di filmati F-Log e DR400% è stata estesa da ISO800 degli attuali modelli a ISO640, soddisfacendo le esigenze dei videomaker.
Oltre alle funzioni sopra menzionate, in seguito a un aggiornamento firmware che verrà rilasciato entro la fine del 2018, X-T3 supporterà la registrazione video in Hybrid Log Gamma, uno dei formati definiti nello standard internazionale ITU-R BT.2100. In risposta alle richieste degli utenti, l’aggiornamento del firmware permetterà a X-T3 di generare simultaneamente la simulazione della pellicola e il metraggio F-Log.
X-T3 eredita il design caratteristico di X-T2 come il posizionamento dei quadranti sul pannello superiore, il mirino centrale per un maggiore senso di stabilità e una presa eccellente per il massimo comfort. Il colore Silver è standard e presenta un tono più classico rispetto alla versione grafite, proposta in edizione limitata nei modelli precedenti. Il suo stile è combinato a una straordinaria praticità, rendendo questa fotocamera uno strumento imprescindibile per l’appassionato e il professionista.
X-T3 offre diverse migliorie, implementate grazie ai feedback ricevuti dagli utenti, che ne hanno migliorato notevolmente l’operabilità.
La regolazione diottrica del EVF è modificabile e bloccabile grazie all’estrazione e rotazione di una ghiera, in modo da evitare regolazioni involontarie durante il trasporto e l’uso della fotocamera.
X-T3 utilizza un pannello touchscreen con contrasto maggiore, angolo di visione più ampio e operabilità migliore rispetto a quelli dei modelli precedenti per consentire un funzionamento intuitivo.
Quando l’LCD viene estratto dalla sua posizione standard, il sensore occhio del mirino viene disattivato per evitare fastidiosi spegnimenti durante la ripresa.
X-T3 eredita alcune caratteristiche di X-H1, come le ghiere sul pannello superiore di maggiori dimensioni e un migliore comfort di azionamento dei pulsanti di comando anteriori e posteriori.
Sul corpo della fotocamera è presente un jack per cuffie in modo che tutti gli accessori necessari per la registrazione video, come microfono e dispositivi HDMI, possano essere collegati centralmente al corpo per una maggiore mobilità nelle riprese video.
Il coperchio del terminale è rimovibile offrendo una facile connettività per cavi HDMI, microfoni, cuffie. Inoltre, non disturba quando si installa un rig per la ripresa di filmati.
Il terminale USB supporta le specifiche USB Type-C. È possibile collegare una batteria Anker per aumentare in modo significativo l’autonomia di scatto e la durata massima della registrazione video.

Share Button