Print Friendly, PDF & Email

Nel corso del primo semestre 2018 il Gruppo Elica ha realizzato ricavi consolidati pari a 243,3 milioni di euro, in aumento dello 0,2% rispetto allo stesso periodo del 2017 e in crescita del 3,1% a cambi costanti. A perimetro costante, considerando la cessione della controllata Exklusiv Hauben Gutmann GmbH nel mese di Agosto 2017, la crescita a cambi costanti è del 5,5%.
Il contesto di mercato ha continuato a registrare un trend positivo, come confermato dalla crescita della domanda mondiale del segmento cappe dell’1,3%2 nel primo semestre del 2018. L’incremento della domanda è stato trainato dalla crescita dei mercati Americas ed EMEA. In EMEA la crescita è stata trainata dai paesi dell’Est Europa, in particolare dal continuato trend positivo in Russia. Nelle Americhe si mantiene il differenziale tra Nord America e Latin America, mentre i mercati asiatici continuano a registrare una crescita, seppure in rallentamento rispetto al primo trimestre 2018, guidata dalla ripresa dell’economia cinese.
Per quanto riguarda l’andamento dei Ricavi del Gruppo, l’Area Cooking ha realizzato ricavi in diminuzione dello 0,5% rispetto al primo semestre del 2017, caratterizzati dall’accelerazione delle vendite di prodotti a marchi propri con una crescita dell’ 1,7% e in particolare del brand Elica, che registra nel primo semestre 2018 una crescita dei ricavi dell’ 11,7%. Tale crescita è il frutto delle politiche strategiche di focus sul business a marchio proprio, alla base del Piano Strategico comunicato a maggio 2017, che hanno comportato investimenti e costi di struttura dedicati e che si sono tradotte, e si tradurranno, in un significativo ampliamento della gamma a marchio proprio e di una offerta che copre sia il segmento cappe, che il top di gamma del segmento cottura.
Le vendite a marchio di terzi hanno registrato ricavi in diminuzione del 2,3% rispetto al primo semestre del 2017. La diminuzione è principalmente legata alla diminuzione della domanda da parte di alcuni clienti area EMEA e all’impatto sul fatturato della svalutazione del Dollaro in Nord America.
La Divisione Motori, nel primo semestre del 2018 presenta un aumento dei ricavi del 4,2%, trainato dallo sviluppo dei business nei segmenti heating e ventilation.
Con riferimento alle dinamiche di business nelle principali aree geografiche di destinazione dei prodotti3, i ricavi registrati in EMEA sono in crescita del 1,3%. Le vendite dei prodotti nelle Americhe registrano una diminuzione del fatturato netto del -11,6% e la crescita dei ricavi in Asia4 è pari al 9,7%.
L’EBITDA normalizzato pari a 20,1 milioni di euro, registra una crescita del 9,2%, rispetto allo stesso periodo del 2018. I driver dell’aumentata profittabilità operativa sono stati principalmente il Price/Volume/Mix di vendita che ha più che bilanciato l’incremento del prezzo delle materie prime e i costi di promozione del brand e dei prodotti.
L’EBITDA, pari a 16,1 milioni di euro, rispetto ai 17,1 milioni di euro del primo semestre 2017, risente negativamente dell’accantonamento straordinario resosi opportuno vista l’apertura di una procedura preliminare di insolvenza volontaria5 da parte della società tedesca, ex controllata, Exklusiv Hauben Gutmann GmbH, verso la quale Elica S.p.A. vanta un credito commerciale, non corrente, nato antecedentemente alla cessione.
L’EBIT normalizzato, pari a 10,2 milioni di euro, è in aumento del 28,8% rispetto ai 7,9 milioni di euro realizzati nello stesso periodo del 2017, rispecchiando il risultato dalle dinamiche positive del business descritte sopra.
L’EBIT è pari a 6,2 milioni di euro, in calo del 7,0% rispetto ai 6,7 milioni di euro del primo semestre del 2017, a causa dei 4 milioni di euro di oneri straordinari.
Il Risultato Netto è pari a 2,4 milioni di euro, in aumento rispetto ai 1,2 milioni di euro realizzati nel primo semestre del 2017.
L’incidenza del Managerial Working Capital sui ricavi annualizzati, pari al 5,1%, si riduce rispetto al 6,8% registrato al 30 giugno 2017 e rispetto al 6% registrato al 31 dicembre del 2017.
La Posizione Finanziaria Netta al 30 giugno 2018, in debito per 69,9 milioni di euro, si è incrementata rispetto ai 69,3 milioni di euro del 31 dicembre 2017 ed è diminuita rispetto ai 70,6 milioni di euro del 30 giugno 2017.

Share Button