Print Friendly, PDF & Email

Secondo i dati preliminari dell’International Quarterly Mobile Phone Tracker di IDC, i produttori di smartphone hanno spedito un totale di 342 milioni di unità durante il secondo trimestre del 2018, con un calo dell’1,8% rispetto alle 348,2 milioni di unità spedito nel secondo trimestre del 2017. Il calo segna il terzo trimestre consecutivo di declino anno su anno per il mercato mondiale degli smartphone e solo il quarto trimestre di calo della storia. IDC ritiene che questo sia il risultato della perdita di alcuni mercati altamente penetrati, sebbene esistano ancora molti mercati ad alta crescita e che dovrebbero restituire le spedizioni di smartphone alla crescita complessiva.
L’arrivo di Huawei nella seconda posizione segna il primo trimestre dal Q2 2010 in cui Apple non è stata la numero uno o due società di smartphone in termini di quota di mercato. Huawei ha consegnato le spedizioni di 54,2 milioni di unità per passare alla seconda posizione con una quota di mercato record del 15,8%. Samsung ha mantenuto un vantaggio confortevole, anche se le indicazioni del suo recente annuncio sui guadagni del 2Q18 suggeriscono che i ricavi della divisione mobile dovranno affrontare le sfide future.
“La crescita continua di Huawei è impressionante, per non dire altro, così come la sua capacità di entrare in mercati dove, fino a poco tempo fa, il marchio era in gran parte sconosciuto”, ha detto Ryan Reith, vice presidente del programma con Worldwide Mobile Device Trackers di IDC. “Vale la pena notare che Apple si è posizionata al vertice in ciascuna delle ultime due settimane di ferie in seguito al suo aggiornamento del prodotto, quindi è probabile che assisteremo a un movimento continuo tra le migliori aziende nel 2018 e oltre. la concorrenza di fascia alta è in gran parte una combinazione di Apple, Samsung e Huawei, a seconda della geografia, e questo è improbabile che cambi molto nel breve termine. Allo stesso tempo, Xiaomi, OPPO e vivo sono tutti lentamente spingendo la propria base di clienti a monte ad un livello di prezzo leggermente inferiore rispetto ai primi tre: si tratta di un’area che tutti dovrebbero osservare da vicino poiché le build in questo segmento stanno diventando sempre più avanzate”.
“La combinazione della saturazione del mercato, dell’aumento dei tassi di penetrazione degli smartphone e dell’ascesa di ASP continua a rallentare la crescita del mercato globale”, ha affermato Anthony Scarsella, direttore delle ricerche presso il Worldwide Quarterly Mobile Phone Tracker di IDC. “I consumatori sono disposti a pagare di più per le offerte premium in numerosi mercati e ora si aspettano che il loro dispositivo superi e superi le precedenti generazioni di quel dispositivo che costa molto meno pochi anni fa. Per contestare questo rallentamento, i produttori dovranno concentrarsi su nuovi caratteristiche e fattori di forma combinati con incentivi e promozioni per guidare la crescita in molti di questi mercati altamente competitivi andando avanti”.
Samsung ancora una volta è rimasta leader nel mercato mondiale degli smartphone, nonostante un calo del 10,4% delle spedizioni rispetto all’anno scorso. L’ammiraglia S9 / S9 +, lanciata verso la fine del primo trimestre, ha registrato vendite più lente del normale secondo Samsung. Samsung sostiene che il rallentamento è dovuto sia all’intensificarsi della concorrenza nella fascia alta che a un mercato globale degli smartphone. Il colosso coreano cercherà di sostenere le vendite nelle prossime settimane in attesa dell’arrivo del nuovo Galaxy Note 9. La nuova nota verrà svelata il 9 agosto e dovrebbe essere lanciata prima della nota 8 per ottenere un punto d’appoggio in attesa di approvazione. i lanci autunnali di Apple e altri. Il dispositivo dovrebbe presentare una batteria più grande, nuove funzionalità S-Pen e prestazioni migliorate.
Huawei ha superato per la prima volta Apple per passare alla seconda posizione in base alla quota di mercato globale. Continua a guidare il mercato degli smartphone in Cina con una quota di mercato record del 27% nel 2Q18. Nella prima metà di questo trimestre, la serie P20 / P20 Pro di Huawei ha riscontrato una forte domanda nel segmento di prezzo 600 – 800 dollari, aiutando Huawei a raggiungere un alto profilo nel mercato. Nella seconda parte, con l’uscita della sua tecnologia “GPU Turbo”, Huawei ha continuato a guadagnare una buona reputazione. Le promozioni 618 hanno portato forti vendite per i modelli Honor nei canali online, poiché il marchio Honor continua a essere un fattore chiave di crescita per il gigante tecnologico cinese.
Apple è scesa al terzo posto per la prima volta nonostante la crescita del secondo trimestre. Apple ha spedito 41,3 milioni di iPhone, con una crescita modesta dello 0,7% rispetto ai 41,0 milioni di unità vendute lo scorso anno. L’iPhone ha continuato a esibirsi bene nella fascia alta in quanto l’iPhone X rimane un best seller in molti mercati. Apple cercherà di riprendere il controllo del mercato questo autunno con il lancio previsto di tre prossime generazioni di modelli di iPhone. Si dice che i nuovi modelli portino diversi formati di schermi, prezzi, prestazioni migliorate e nuove funzionalità al tavolo quando arriveranno il prossimo trimestre.
Xiaomi ha preceduto Samsung per la posizione numero 1 in India negli ultimi trimestri e ora ha colmato il gap con Samsung in Indonesia, aumentando la sua produzione locale per far fronte all’aumento della domanda durante il periodo Ramadhan, espandendo anche il suo canale online presenza e apertura di più negozi a casa Mi nel paese.
OPPO ha dovuto affrontare un rallentamento in mercati chiave come l’India e la maggior parte del Sud-est asiatico, in quanto ha rallentato le sue aggressive attività di marketing e vendita nella regione. Nonostante ciò, la società è riuscita a crescere del 5,1% rispetto allo scorso anno, continuando la sua espansione in altri mercati come Medio Oriente e Africa. Il recente lancio di Find X ha anche elogiato Oppo in quanto l’innovativo design senza cornice e senza intagli ha attirato l’attenzione di molti.

Share Button