Plug & Play. Collega e ascolta. Bastano due parole per descrivere lo speaker Bluetooth iRon di IHR (Italian Hardware Research).
Dall’aspetto tanto semplice quanto elegante, quello che più stupisce è la sua facilità d’utilizzo e la potenza del suono che, nonostante le dimensioni ridotte, molto simili a quelle di una tradizionale tazzina da caffè, è davvero elevata, al pari di piccoli diffusori acustici commercializzati da marchi di strumentazioni audio più noti e blasonati: bassi potenti e distorsione ridotta ai minimi termini, sono infatti le qualità che più abbiamo apprezzato durante la nostra prova, effettuata con l’ausilio di un iPad e un iPhone e con vari generi musicali e filmati: dal rock alla dance e dal pop alla classica e alla lirica, fino ad arrivare a trailer di noti film assai ricchi di effetti speciali e sonori.
Altro aspetto interessante, è il suo design, tanto semplice quanto elegante, caratterizzato da una robustezza, testimoniata da un peso (220 grammi di peso) che, confrontata con le dimensioni, appare quasi anormale, o per lo meno anomala. Il modello da noi testato presentava una colorazione bronzea, ma l’azienda ha voluto proporlo anche nelle colorazioni verde, blu e nero.
Il suo utilizzo è davvero semplice: è sufficiente accendere lo speaker mediante l’apposito tasto a scorrimento presente nella sua superficie inferiore (un apposito LED blu segnala l’avvenuta accensione) e connetterlo al proprio device attraverso la normale procedura di rilevamento e collegamento Bluetooth. Il collegamento è veramente un’operazione dell’ordine di una manciata di secondi e il risultato è praticamente immediato. Nella parte laterale sono invece disponibili i tasti per la regolazione del volume e la porta mini USB per il caricatore.
Ottima anche la tenuta del collegamento, testato da una parte all’altra dell’appartamento e nei balconi esterni: a distanza di anche una decina di metri dalla fonte sonora, il risultato è stato ottimale e praticamente identico alla prova a distanza ravvicinata.
In alternativa, è anche possibile utilizzarlo in versione wired, ossia per mezzo del cavo audio jack 3.5 mm in dotazione, collegandolo direttamente all’uscita del proprio Pc o della propria fonte sonora: per la nostra prova abbiamo utilizzato un Pc desktop e il risultato è stato il medesimo.
Per la ricarica abbiamo utilizzato il cavo in dotazione e la spina dell’iPhone: la ricarica completa ha richiesto un tempo ragionevole, dell’ordine di circa due ore e mezzo. A volume massimo di iPad, lo speaker ha regalato musica per circa otto ore di tempo.

NESSUN ARTICOLO CORRELATO DISPONIBILE

Share Button

Nessun banner disponibile