Print Friendly, PDF & Email

cover lg foto Qualità audio e video, innovazione tecnologica e mantenimento del valore dei prodotti. Sono questi i tre principali asset su cui si è mossa negli ultimi due anni la divisione Home Entertainment di LG Electronics Italia, ottenendo risultati davvero importanti.
Un cammino non di certo facile, ma sicuramente avvantaggiato dalle enormi potenzialità della tecnologia OLED, che hanno fatto guadagnare alla multinazionale coreana la leadership incontrastata nelle fasce più ricche del mercato.
“Il lancio di OLED è stato fatto con una logica diversa, finalizzato a far capire al consumatore che esiste qualcosa di meglio di tutto il resto e che mantiene nel tempo il suo valore”, tiene a precisare Paolo Sandri, Consumer Electronics HE Director di LG Electronics Italia. “Anche l’approccio
di marketing adottato è stato diverso: non siamo andati per strade normali, ma abbiamo cercato di mettere davanti a tutto le reali esigenze dei consumatori finali, che cercano un prodotto che sia bello, di qualità e che mantenga il suo valore nel tempo”.
“Come premium brand del mondo dei televisori, LG ha dimostrato di aver effettivamente fatto degli importanti investimenti in passato che la portano oggi a detenere il miglior prodotto in assoluto in termini di qualità visiva”, continua Sandri. ”La nostra azienda ha infatti studiato e investito ingenti risorse per giungere alla ‘next generation’ dei pannelli, che non appartengono più alla famiglia dei retroilluminati, ma hanno compiuto un ulteriore step in avanti, arrivando a illuminare in modo autonomo i singoli pixel. Abbiamo così accontentato tutti i veri appassionati del mondo video, quelli ad esempio che hanno sempre preferito il plasma all’LCD, e che dopo l’uscita di questa tecnologia dal mercato erano rimasti ‘orfani’ di un prodotto che li soddisfacesse appieno. Con l’OLED siamo riusciti a colmare questo vuoto: innanzitutto, con un contrasto infinito e un nero perfetto, senza fonti di luce posteriori, e poi con una gradazione colore praticamente completa, il più vicino possibile alla realtà”.
Dal lancio ufficiale dei primi Tv OLED di un paio di anni fa, questo particolare segmento di mercato ha conosciuto un successo davvero senza eguali, così come sottolineato dallo stesso Sandri che evidenzia come, proprio in questi giorni, si celebrano i 50mila pezzi venduti in Italia.
“Nel corso di due anni LG in Italia ha cambiato completamente pelle: siamo andati dal 2014 dove i modelli Full HD di fascia bassa rappresentavano l’83% del nostro fatturato, ad oggi dove questo tipo di prodotti ne rappresenta solamente il 27%. Proprio in questi giorni festeggiamo il 50millesimo prodotto acquistato dal consumatore in Italia sotto il brand LG, 32mila dei quali venduti nell’ultimo anno. Tutto questo ha permesso alla nostra azienda di arrivare alla leadership del segmento più ricco del mercato italiano dei televisori: nel segmento al di sopra dei 1.750 euro LG è difatti leader con una quota molto prossima ai 50 punti percentuali. Un risultato, questo, fatto da un anno con l’altro. Non solo. I dati di mercato riferiti al 2016 ci assegnano la leadership di misura anche nel segmento al di sopra dei 1.500 euro. Essere poi tra le subsidiary in Europa, quella che ha ottenuto il migliore risultato in assoluto e con la migliore quota di mercato, raggiungendo il 4,3 di market share solo con il prodotto OLED, attesta che abbiamo sicuramente saputo interpretare al meglio e parlare in modo più convincente al nostro consumatore”.
“L’OLED è sicuramente il nostro vanto”, continua ancora Sandri. “Un prodotto di lusso, rivolto a un consumatore che vuole assolutamente
il meglio. Non dimentichiamo, però, che LG continua a detenere un’ampia line-up di prodotti mirati per ogni esigenza, anche con dispositivi retroilliminati dotati di pannelli IPS di ultimissima generazione: anche in questo segmento di mercato ci stiamo sempre più concentrando su prodotti di grandi dimensioni, e intendiamo lavorare sugli 86 e 75 pollici e sulla parte più alta del mercato nonché sui prodotti 4K e UHD.
L’obiettivo è quello di offrire ai consumatori un prodotto che sia il più possibile orientato e pronto per il futuro”.

Se è vero che OLED è sinonimo di innovazione, quello che LG è riuscita a mostrare all’ultima edizione del CES lo è certamente di futuro; futuro non solo dei Tv e della qualità video, ma di futuro vero e proprio, quasi che i prodigi visti nei più recenti fi lm di fantascienza fossero di colpo diventati realtà.
“Nel 2017 LG ha presentato a Las Vegas qualcosa che ha lasciato il mondo degli appassionati realmente a bocca aperta: tanto da vincere quasi tutti i premi che si potessero assegnare a un prodotto per design, qualità visiva e migliore innovazione”, precisa a tal proposito Paolo Sandri.
Il prodotto in questione è il W7, il nuovo arrivato da 77 pollici della nuova SIGNATURE OLED TV serie W, dotato di un profilo sottilissimo di appena 2,57 mm di spessore, che viene montato direttamente sulla parete per mezzo di speciali supporti magnetici, eliminando così lo spazio tra il TV e il muro. La parte audio, affidata alla tecnologia Dolby Atmos, è rappresentata da una soundbar motorizzata, distaccata dal corpo principale del pannello e contenente anche la parte elettronica del Tv, a cui è collegato unicamente per mezzo di un sottile cavo piatto.
L’innovativo design di questo prodotto, denominato “Picture-on-Wall”, ha ricevuto più di 40 premi ed è stato uno dei dispositivi più ammirati dai visitatori del CES di Las Vegas.
Dotata anche della funzione Dolby Vision, la linea 2017 di LG OLED TV comprende 10 differenti televisori ed è costituita dai modelli 77/65W7, 77/65G7, 65/55E7, 65/55C7 e 65/55B7. “Il lancio di questo particolare prodotto, che sarà il vero e proprio ‘fiore all’occhiello’ di tutta la nostra gamma, avverrà in Italia in una speciale data compresa tra aprile e i primi di maggio del 2017”, precisa Sandri. “Il lancio avverrà attraverso un
preciso numero di punti vendita, selezionati per bellezza e storicità”.

Share Button

Nessun banner disponibile