CONADSi è tenuta oggi l’Assemblea di Bilancio della cooperativa PAC 2000A Conad, che ha presentato agli 888 soci numeri positivi in continua crescita. Da segnalare in particolare il dato dell’utile netto, che nel 2016 si è attestato a 99,7 milioni di euro. Per quanto concerne il Gruppo, PAC 2000A Conad conferma la leadership dell’insegna al Centro-Sud con un fatturato consolidato di 2.838 milioni di euro, un patrimonio netto di 615 milioni di euro e un utile netto che scende a 75 milioni di euro, a causa di rettifiche di consolidamento dovute a operazioni di riassetto. La quota di mercato si attesta al 22,6% (+0,9 punti percentuali rispetto al 2015), a dimostrazione della capacità di conquistare la fiducia dei clienti, anche in un quadro caratterizzato da forti spinte concorrenziali. Risultati in linea con un piano triennale di investimenti ambizioso, che consentirà di superare i 3 miliardi di euro di fatturato entro il 2018.
Il Gruppo chiude l’anno con 1.161 punti vendita, per una superficie complessiva di 679.839 mq: 7 Conad Ipermercato, 65 Conad Superstore, 432 Conad, 310 Conad City, 132 Margherita, 2 store Sapori&Dintorni Conad e 213 discount Todis. Una rete di vendita in continuo sviluppo, che conta 51 nuove aperture nel 2016, per un totale di 34.676 mq, e che ha prodotto un fatturato pari a 3.931 milioni di euro, in crescita del 5,8% rispetto al 2015.
Crescono anche le persone occupate nelle attività del Gruppo, che salgono a quota 15.713 (+5,65% rispetto al 2015). 840 addetti in più, dovuti in gran parte alle nuove aperture, ma anche al consolidamento della tecnostruttura nelle quattro piattaforme di Perugia, Fiano Romano (Roma), Carinaro (Caserta) e Corigliano Calabro (Cosenza).
I risultati del Gruppo paiono ancora più significativi in uno scenario caratterizzato da segnali di ripresa timidi, nel quale permangono molte ombre: dopo anni di cali, nel 2016 il Pil italiano ha proseguito la ripresa iniziata l’anno precedente (+0,9%o vs. 2015) ma resta ancora alta la quota di famiglie in condizione di disagio economico (11,9%, +0,4 vs. 2015), soprattutto nel Mezzogiorno, dove l’indice di deprivazione materiale è tre volte più elevato che nel Nord. In questo scenario, PAC 2000A si è impegnata per la difesa del potere d’acquisto delle famiglie: oltre un terzo del fatturato – il 32,7% – è riconducibile a promozioni, che hanno consentito ai clienti un risparmio complessivo di 244,2 milioni di euro.
Significativa la performance dei prodotti a marchio Conad, il cui giro d’affari nelle regioni in cui opera PAC 2000A è stato pari nel 2016 a 356,3 milioni di euro (+5,7%), con un’incidenza dei prodotti a marchio sul fatturato che arriva al 23,2%.
Non sono mancati i risultati positivi anche sul fronte dell’innovazione di servizio: sono 21 le parafarmacie attive nei territori di PAC 2000A, parte di una rete composta da 108 parafarmacie a livello nazionale, nelle quali i cittadini hanno potuto beneficiare di un risparmio medio del 20 per cento su farmaci da banco e senza obbligo di ricetta rispetto alla farmacia tradizionale. Gli 8 distributori di carburanti Conad in attività sui territori della cooperativa hanno invece consentito agli automobilisti di risparmiare quasi 13,5 milioni di euro dalla prima apertura, mentre i 2 negozi di ottica hanno garantito ai clienti risparmi tra il 20 e il 30 per cento. Nel 2016 ai format innovativi già esistenti si è aggiunto il Pet Store: una catena specializzata, che opera con un assortimento dedicato pensato per rispondere alle esigenze di quel 43,3% di italiani che possiede un animale domestico. Nel 2016 sono stati aperti i primi 6 Pet Store sui territori di PAC 2000A.
Il legame di PAC 2000A con il territorio si è espresso non solo nella creazione di occupazione e investimenti, ma anche sotto forma di valorizzazione del patrimonio agroalimentare: nel 2016 la cooperativa ha sottoscritto accordi con 2.433 fornitori locali, piccole e medie imprese del territorio che rappresentano l’ossatura dell’economia nazionale. Una relazione che ha avuto importanti ricadute positive sulle economie delle aree in cui opera la cooperativa, e che ha prodotto un fatturato di 845,2 milioni di euro, consentendo a tante piccole e medie realtà di eccellenza l’accesso al mercato della grande distribuzione. Infine, anche nel 2016 PAC 2000A ha offerto il proprio sostegno a iniziative culturali, sportive e di solidarietà, nelle quali la cooperativa ha investito 1.362.411 euro. Tra questi, circa 168 mila euro rappresentano il controvalore che la cooperativa ha riservato al recupero e alla redistribuzione di eccedenze alimentari e 430.000 l’investimento destinato a iniziative culturali e sportive.

Share Button