Come e dove è possibile conferire correttamente un RAEE – Rifiuto da Apparecchiatura Elettrica o Elettronica? La risposta da oggi arriva in un clic, grazie alla partnership tra Ecolamp e Giunko, la startup italiana che ha realizzato Junker, la app gratuita che aiuta a fare la differenziata domestica in modo semplice, riconoscendo ogni prodotto con un clic.
L’utilizzo della app è intuitivo: dopo aver inquadrato il barcode sul prodotto con la fotocamera dello smartphone, l’applicazione individua tutti i materiali che lo compongono e, per ognuno di essi, viene indicato il bidone corretto in cui conferirlo in base alla località. Per i RAEE sono disponibili anche una serie di tag, che consentono la corretta identificazione del prodotto e la visualizzazione su mappa, con una grafica dedicata, dei diversi punti di conferimento per questa categoria di rifiuti. I RAEE, infatti, non sono tutti uguali: le lampadine, ad esempio, necessitano di appositi contenitori, i frigoriferi non vanno smaltiti con i telefonini e i RAEE di piccolissime dimensioni possono essere consegnati anche presso alcuni punti vendita della distribuzione senza alcun costo e senza dover effettuare alcun acquisto.
Queste sono solo alcune curiosità e informazioni utili che Ecolamp ha condiviso con gli sviluppatori dell’app Junker, uno strumento innovativo ed integrativo rispetto ai tradizionali canali di informazione sulla raccolta differenziata. L’obiettivo comune è quello di favorire l’incremento dei conferimenti presso i diversi centri di raccolta diffusi sul territorio e, al contempo, di contrastare l’abbandono dei RAEE nell’ambiente o nell’indifferenziato.
La mission di Junker è fornire agli utenti l’informazione sul packaging di oltre un milione di prodotti specifici e indicare il corretto bidone di smaltimento in base alle regole del Comune in cui l’utente è localizzato ed è fra l’altro l’unica app in Europa capace di offrire questo servizio. L’applicazione, che di recente è stata anche inserita nel Libro Bianco delle Buone Pratiche di Economia Circolare del Parlamento Europeo, codifica più di un milione e 500mila prodotti singoli e mille categorie di materiali generici. Se il prodotto non è presente nel database di Junker, è sufficiente inviare una foto e si riceve un feedback in pochi minuti. Una modalità intuitiva e alla portata di tutti che in pochi passaggi produce un vantaggio informativo per l’intera comunità, garantendo la massima usabilità e sostenendo la partecipazione degli utilizzatori.

Share Button

Nessun banner disponibile