TAIPEI CYCLE 2018, concluso il 3 novembre scorso, ha attirato 33.885 visitatori, 4.932 dei quali provenienti dall’estero. L’evento, organizzato da Taiwan External Trade Development Council, è durato 4 giorni e si è svolto presso il Taipei World Trade Center – Nangang Exhibition Hall e Exhibition Hall 3. Il gruppo più numeroso di buyer è giunto dalla Cina continentale, seguito da Giappone, USA, Corea del Sud, Tailandia, Filippine, Malesia, Germania, Singapore e Regno Unito.
TAITRA e il Bureau of Foreign Trade, il Ministero degli Affari Economici di Taiwan, hanno collaborato all’organizzazione dei TAIPEI CYCLE 2018-EEN, Matchmaking Meetings per dieci buyer di otto Paesi. Il rappresentante dell’azienda spagnola LitiumKaos Engineering ha incontrato Fox Factory, produttore di ammortizzatori per bici da competizione, e prevede di aumentare gli acquisti da 300.000 a 2 milioni di dollari.
Tra gli oltre 120 espositori esordienti, il rappresentante dell’azienda svedese Thule ha dichiarato “TAIPEI CYCLE è la principale manifestazione asiatica per l’industria del ciclo. Abbiamo presentato i nostri prodotti più recenti ricevendo un gran numero di richieste di informazioni. Crediamo che la nostra partecipazione sia stata un ottimo modo per costruire e rafforzare l’immagine del nostro brand”.  Un’altra esordiente, l’italiana Basso Bikes, ha ottenuto risultati sorprendenti e sarà sicuramente presente anche nel 2019, per quanto le due edizioni siano separate da soli 4 mesi.
Anche la coreana Vazalab, una delle vincitrici dei TAIPEI CYCLE Award di quest’anno, ha già confermato la propria presenza per il 2019. L’azienda ha visitato la rassegna per 13 anni prima di partecipare come espositore ed è grata a TAITRA per avere organizzato il Korean Pavillon, contribuendo così a rafforzare l’immagine delle aziende partecipanti.
Il 30 ottobre, giorno precedente l’apertura della rassegna, si è tenuto presso il Hua-zhong Campsite il TAIPEI CYCLE Demo Day, con la partecipazione di 25 aziende di 6 Paesi, durante il quale quasi 1.000 compratori e il pubblico hanno avuto l’opportunità di provare su percorsi scenografici i nuovi modelli di bici di oltre 40 costruttori. Il TAIPEI CYCLE Forum ha visto la presenza di oltre 300 partecipanti che per due giorni hanno discusso dei temi caldi per l’industria del ciclo, dalle iniziative antidumping in Europa all’US Trade Act Section 301, dallo smart manufacturing in conseguenza dello sviluppo dell’Industria 4.0 fino all’impatto sulle bici dell’evoluzione futura dei modelli di trasporto umano.
Infine, presso il TWTC Hall 3, con il supporto di organizzazioni quali SwiCity Project del Ministero della Scienza e della Tecnologia, della Taiwan Urban Bicycle Alliance e VeloCity sono state organizzate conferenze e giochi finalizzate alla promozione di una cultura della bicicletta.  E-bike Innovation Presentations ha presentato modelli di smart living a basso impatto mediante l’integrazione delle e-bike con l’Internet delle Cose e l’intelligenza artificiale. CyQlo, espositore di TAIPEI CYCLE+ al TWTC Hall 3, ha espresso apprezzamento per gli sforzi compiuti su diversi fronti da TAITRA per attirare visitatori.
Gina Chang, Segretario Generale della Taiwan Bicycle Association, ha sottolineato che in una prospettiva di ampio respiro l’industria del ciclo evolverà ulteriormente in risposta al trend digitale, ma la velocità di questa evoluzione dipenderà tanto dall’evoluzione tecnologica quanto da idonei interventi legislativi. TAIPEI CYCLE2018 ha risposto a questi trend con la prima edizione di Taipei Cycle+, un padiglione interamente dedicato a rappresentare l’unione tra bicicletta, innovazione e tecnologia. Sia i prodotti esposti sia le discussioni avvenute confermano la nascita di un ciclismo per la generazione digitale e l’affermarsi di una nuova cultura della bicicletta.
Per l’edizione 2019 di TAIPEI CYCLE che si terrà dal 27 al 30 marzo prossimi, sono previsti più di 1.050 espositori provenienti da 35 Paesi. I temi dominanti continueranno a essere le e-bike e l’Internet delle Cose. Per questo TAIPEI CYCLE 2019 inaugurerà nuovi padiglioni quali Light Electric Vehicles & Electric Systems e lo Smart Cycling Pavilion, che proporranno batterie di durata ancora maggiore rispetto a quelle attuali e nuove tecnologie per le batterie che meglio si integrano con la tecnologia generale della bicicletta.

Share Button